Divano Chesterfield: in che ambiente collocarlo?

Il divano Chesterfield, come è noto, è una vera e propria icona dell’arredamento classico, ma in che ambiente si può collocare? Qual’è l’arredamento ideale per un soggiorno che ospita uno o più divani Chesterfield?

Il divano Chesterfield è considerato il mobile ideale per un soggiorno dallo stile tradizionale, e non potrebbe essere altrimenti: con le sue forme ricercate, la celebre lavorazione di superficie “capitoneè”, la grande cura dei particolari, il Chesterfield è un divano in grado di abbinarsi alla perfezione ad un salone classico.

Questo mobile è in grado di garantire delle soluzioni d’arredo veramente pregevoli se abbinato, ad esempio, ad un bel tappeto classico, a dei mobili in legno pregiato, a dei lampadari molto ricercati e magari di grandi dimensioni.

Gli esperti di design inoltre sono concordi nel sostenere che il divano Chesterfield è perfetto per tutti quei soggiorni che sono abbelliti da delle tappezzerie, sulle pareti, con uno stile classico: in ambienti di questo tipo, il divano Chesterfield è in grado di ricreare degli stili tipici degli arredi più lussuosi e Vintage.

Una trovata molto azzeccata è inoltre quella di accostare il divano Chesterfield ad accessori tipicamente classici, come ad esempio degli antichi candelabri, oppure a dei mobili antichi come il celebre “pendolo”.

Ad ogni modo, il divano Chesterfield è comunque un mobile molto versatile, e non è certamente sbagliato collocarlo anche all’interno di un soggiorno dallo stile essenziale, soprattutto nel caso in cui si tratti di un divano Chesterfield nella sua più moderna rivisitazione: ovvero braccioli e schienale di altezza analoga e dimensioni piuttosto contenute, come è il caso del “Chesterino“, ovvero del divano Chesterfield 2 posti in versione moderna.

In un soggiorno con pareti bianche, arredo semplice e funzionale e magari anche con dei mobili tipicamente moderni, il divano Chesterfield può essere davvero incantevole e recitare un ruolo di autentico protagonista del design.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *