Divano Chesterfield rosso: un intramontabile must

Il divano Chesterfield rosso è davvero un mobile iconico, anzi si può affermare senza esitazioni che questa colorazione è una delle più scelte per quel che riguarda questi divani sempre così amati.

Il rosso è d’altronde un colore che ha un fascino molto particolare: simbolo di passione, di forza, di vivacità, è una tonalità di colore che sa sempre conferire molta personalità agli ambienti.

Il binomio costituito dal divano Chesterfield, appunto, e dal colore rosso si rivela alquanto avvincente: il Chesterfield è il divano più antico del mondo, dunque è una vera e propria “colonna” per quel che riguarda l’arredamento classico, e proporlo in un colore così acceso e utilizzato molto spesso per i mobili moderni è un’idea sempre assai gradita.

Divano Chesterfield rosso a 2 posti
Divano Chesterfield rosso a 2 posti

Un divano Chesterfield rosso può ovviamente essere scelto in tante diverse varianti: in un modello a 2 posti, a 3 posti, in una versione angolare, o anche in strutture decisamente particolari, come è il caso ad esempio della cosiddetta Dormeuse.

In foto è possibile ammirare un modello che potrebbe essere definito senza esitazioni come il divano Chesterfield rosso per eccellenza: questo modello a 2 posti è foderato in vera pelle e presenta tutte le caratteristiche più tipiche, ovvero il piedino in legno con forma “a cipolla”, schienale e braccioli alla medesima altezza, capitonné e rifiniture eseguite a regola d’arte.

Particolare dello schienale e della seduta
Particolare dello schienale e della seduta

Questo bel divano Chesterfield rosso è stato creato da VAMA Divani, azienda che produce rigorosamente in maniera artigianale, dunque è una vera garanzia dal punto di vista dell’accuratezza realizzativa.

Il rosso propriamente inteso, ovviamente, può essere anche declinato in varianti differenti, basti pensare ai bellissimi divani bordeaux, senza dimenticare che la pelle di rivestimento può essere impreziosita con particolari lavorazioni artigianali, come ad esempio quelle finalizzate a rendere l’aspetto del mobile maggiormente “vissuto”.

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *